Visita il nostro archivio

Booking Engine: Channel Manager vs. Rate AllocatorEsistono 3 modi per inserire le proprie le tariffe nei database delle OTA (acronimo di “Online Travel Agency“, quali booking.com e expedia):

  • manualmente, entrando nell’extranet di ogni singolo portale e caricando tariffe e disponibilità
  • automaticamente, utilizzando un Rate Allocator
  • automaticamente, utilizzando un Channel Manager

Vista la parziale similarità di funzioni, spesso rate allocator e channel manager tendono ad essere confusi, nonostante presentino nel complesso caratteristiche molto diverse.

E le differenze non sono da sottovalutare!

Clicca per ingrandire

Il Rate Allocator (RA) è un sistema che usa una tecnologia più semplice (detta “screenscraping“) per eseguire in automatico esattamente ciò che farebbe manualmente un operatore umano, vale a dire andare a scrivere la tariffa o la disponibilità nelle caselle di ciascun extranet.

Data la semplicità della sua tecnologia sottostante, è dunque in grado di comunicare con qualsiasi extranet. Tipicamente un RA è caratterizzato dalla compatibilità con centinaia di extranet.

D’altro canto, la semplicità della tecnologia fa sì che i portali non attivino notifiche sull’inoltro di dati: in altre parole, se un RA sbagliasse, nessuno ti avvertirebbe. Inoltre i RA non sono in grado di interfacciarsi direttamente con le OTA e quindi supportare il tuo hotel nella gestione dinamica dell’inventario camere: se da una OTA (ad esempio Booking.com) ti giungono prenotazioni per 10 stanze, sta poi a te a rilevarlo e andare di conseguenza a diminuire la disponibilità su tutte le altre OTA.

Invece un Channel Manager (CM) utilizza una tecnologia più evoluta (XML a 2 vie). Per realizzarla occorre che anche la OTA in questione abbia sviluppato questa tecnologia: è il motivo per cui i canali collegabili a un CM sono solitamente tra 50 e 100, quindi inferiori a un RA.

A fronte di questa parziale mancanza, sono molti i vantaggi che fanno la differenza in termini di business:

  • certificazione delle connessioni con i canali: i dati trasmessi sono verificati e il canale manda indietro un messaggio circa le corretta ricezione del messaggio o meno
  • utilizzo di inventario condiviso: ogni volta che giunge una prenotazione da un’OTA, la disponibilità viene scalata istantaneamente da tutte le OTA collegate
  • parity garantita anche con il sito: molti CM, tra cui il nostro, sono integrati nel booking engine del sito, quindi aggiornando i prezzi del sito si aggiornano automaticamente anche tutte la OTA. Questo annulla la possibilità che il booking engine del sito sia fuori parity
  • collegamento anche con i GDS: tra i canali aggiornabili ci sono anche i GDS, opzipne non disponibile per un RA
  • reperibilità delle prenotazioni in un unico contenitore: non serve accedere a tante extranet per controllare le prenotazioni giunte in quanto potrai trovarle tutte nel backoffice del CM/booking engine
  • possibilità di integrazione con il PMS: in questo modo le prenotazioni entrano direttamente nel vostro gestionale con notevole risparmio di tempo

Fatcci sapere se ci sono altri vantaggi a cui non avevamo pensato!

Autore:
Piergiorgio Schirru  Twitter Account